Opera a verde

Un’isola di verde e tranquillità tra i palazzi dell’hinterland milanese

DOVEOpera (Mi)
TIPOLOGIAVilla singola
SUPERFICIE850 mq
CRITICITÀTerreno sassoso di riporto
Rosa_Banskia_Lutea_03
ROSA BANSKIAE ‘LUTEA’
PROGETTO_HIDEF
TAVOLA DI PROGETTO
piantagione_hidef
PIANO DI PIANTAGIONE
ESIGENZESiepi; Area pranzo; orti rialzati; fioriture
PIANTAGIONE10 alberi, 150 perenni, 90 arbusti, 10 rampicanti
PROGETTORealizzato in collaborazione con Francesca Meddi e Raffaella Calvi

OPERA (MI)

DESCRIZIONE

Villa di nuova costruzione con un giardino da comporre praticamente da zero, eccezion fatta per alcuni esemplari di Tilia cordata (tigli) esistenti e di discrete dimensioni. La particolarità dell’edificio è l’enorme solarium che si affaccia sul giardino e sul portico sottostanti. La committenza, una famiglia di quattro persone, desidera un dehor adatto allo svago e con spazi allestiti per la socialità, la lettura e la coltura di ortaggi.

Il progetto prevede un grande tappeto erboso centrale, una zona con deck e tendalino smontabile per pranzare durante la bella stagione, un angolo con orti rialzati e spezie e descrive pure un giardino ombroso sotto le fronde dei tigli. Vengono inserite alcune siepi su tre lati della proprietà, con essenze differenti a seconda dell’esposizione. A nord abbiamo uno schermo di Camellia sasanqua a fiore bianco, a est Eleagnus ebbingei e Ligustrum ovalifolium mentre lungo le recinzione sud corre una fitta sequenza di Ligustrum jap. ‘Texanum’. Diversi i rampicanti previsti, su tutti una Wisteria sinensis (glicine) che si arrampica dal portico verso il solarium mentre il posto posto auto viene affidato a una Rosa banskiae ‘Lutea’, arbusto generosissimo capace di dimensioni notevoli e di splendide e precoci fioriture.