UN ORTO IN GIARDINO

Graziose aiuole, ma anche fioriere e vasche su misura possono ospitare un piccolo orto e regalare tutto il piacere di gustare primizie a km zero.


Se ami lavorare in giardino quest’idea ti sarà certamente venuta: creare un orto in giardino. E noi lo possiamo capire: un orto ben curato e ben tenuto non è solo utile perché produce piante che puoi consumare, ma è anche bello da vedere. E se combini piante edibili e piante floreali puoi raggiungere il top.

Perché creare un orto in giardino
Le produzioni a chilometro zero sono un must degli ultimi tempi: coltivando le tue verdure in giardino o in fioriere e vasche su misura sul balcone dai una mano alla natura perché assorbi anidride carbonica e dunque combatti l’inquinamento e il riscaldamento globale. Inoltre, crei un habitat per gli insetti che sono messi in pericolo proprio dall’inquinamento e dalla carenza di aree verdi nelle nostre città. Fare l’orto ti fa bene e ti fa sentire bene, perché ti aiuta a scaricare lo stress e a ritrovare la calma. E poi, oltre al risparmio economico, non dimentichiamo la soddisfazione di produrre – almeno in parte – il cibo da portare in tavola.

Cosa serve per fare l’orto
I fondamentali per coltivare un orto hobbistico non sono molti e vanno dal terriccio universale da vaso – nel caso di orto sul balcone – al concime organico completo. Sarà necessario munirsi poi di guanti, zappetta e paletta, annaffiatoio e nebulizzatore. Se utilizzi i vasi, non dimenticare i sottovasi, avendo cura di non lasciare ristagni d’acqua che possono danneggiare le piantine e attirare le zanzare.

Le consociazioni tra ortaggi
Per rendere l’orto bello da vedere, oltre che utile, è ideale usare la pratica delle consociazioni, quindi unire specie diverse che hanno differenti tempi di crescita e dunque sfruttano nel modo migliore lo spazio. Qualche idea? È possibile unire pomodori, timo e basilico; oppure pomodori, lattughe e ravanelli o ancora creare graticci su cui far arrampicare fagioli o piselli lasciando lo spazio alla base per cavoli e lattughe. (Foto: Flower Council of Holland)

Le erbe aromatiche
Le erbe aromatiche sono belle, profumate e utilissime in cucina. Coltivandole nell’orto o sul balcone le avrai sempre a disposizione per rendere i tuoi piatti ancora più speciali. Non limitarti ai soliti – seppure sacrosanti – rosmarino e salvia, le piante aromatiche sono moltissime: puoi scegliere aneto, basilico, coriandolo, dragoncello, timo, maggiorana ed erba cipollina. (Foto: Pixabay)

L’ortoterapia
Come accennavamo, fare l’orto fa bene, e non solo perché distrae e rilassa. Sono ormai comprovati i benefici dell’ortoterapia, una vera e propria cura riabilitativa che aiuta in particolare anziani, disabili e persone affette da problemi di disagio psichico o particolari patologie come il morbo di Alzheimer. Prendersi cura di organismi viventi come le piante favorisce la socializzazione e aiuta a migliorare l’autostima, oltre a permettere di passare del tempo all’aria aperta facendo un benefico lavoro fisico. A lato: orti ornamentali con prode rialzate in pali di castagno (Foto: Davide Cerruto)